Diretta Video

 

 

Le Assemblee Di Dio in Italia

Le Chiese Cristiane Evangeliche "Assemblee di Dio in Italia" (ADI) sono una emanazione diretta di quel movimento di risveglio, nato contemporaneamente ed indipendentemente nel principio del secolo scorso in diversi paesi del mondo, quando cristiani di diversa denominazione si riunirono nella ricerca della potenza dall'alto e ricevettero il battesimo nello Spirito Santo con la manifestazione della "glossolalia", o parlare in altre lingue, come era avvenuto il giorno della Pentecoste e come si era ripetuto all'inizio di ogni risveglio religioso.
Questi credenti, infiammati dalla potenza di Dio, divennero dei fervidi testimoni del messaggio evangelico che includeva, oltre alla salvezza per fede in Gesù Cristo, anche la guarigione del corpo per la medesima fede ed il Battesimo nello Spirito Santo, come esperienza susseguente alla nuova nascita, con la manifestazione del segno scritturale delle lingue.

 

L'Evangelo in Italia

Il nascente movimento pentecostale si propagò ben presto anche tra gli emigrati italiani, i quali si riunivano per leggere la Bibbia e pregare col desiderio di una forte ricerca di Dio, che li portò a realizzare l'esperienza del battesimo nello Spirito Santo come i discepoli l'avevano realizzata "nell'alto solaio" il giorno della Pentecoste (Atti cap.2).
Era il 15 settembre del 1907! Tale esperienza si trasformò in una incontenibile costrizione di raccontare a tutto il mondo l'opera di salvezza che Cristo vuole compiere nel cuore di tutti coloro che credono in Lui.
Quindi, ben presto, si imbarcarono su piroscafi diretti verso le mete dove lo Spirito Santo li guidava.
Verso la fine del 1908, Giacomo Lombardi (foto a destra), un emigrato abbruzzese con una modesta preparazione scolastica e senza alcuna preparazione teologica, ma con l'istruzione della semplice lettura della Bibbia e la potente guida dello Spirito Santo, giunse in Italia da Chicago e cominciando da amici e conoscenti predicò l'Evangelo della Grazia e della Salvezza in Cristo Gesù.
Da qui ebbe inizio il Movimento Pentecostale italiano.

 

L'Evangelo a Messina

Sulla scia di questo movimento nel 1912, per la predicazione di Giacomo Lombardi e di Serafino Arena (che nel 1919 avrebbe fondato la comunità di Catania), sorse la Comunità di Messina, tra quei credenti che per primi avevano recepito il Messaggio del Risveglio Pentecostale.
La comunità di Messina appena formatasi, sentì impellente il comando di andare a predicare "l'Evangelo ad ogni creatura".
I credenti cominciarono a recarsi in varie zone della città e nei villaggi circonvicini, con inviti rivolti anche a singole persone, e restando in preghiera anche per ore, realizzavano spesso l'esperienza della Salvezza e della Pentecoste.
Le riunioni erano presiedute da "anziani", scelti tra coloro che avevano portato la testimonianza o tra i neo-convertiti del luogo, i quali vigilavano che ogni cosa si svolgesse "con decoro e con ordine" (1 Corinzi 14:40) e secondo l'insegnamento della Parola di Dio.
Dal 1912 al 1923 si susseguì una alternanza di "anziani" predicatori dell'Evangelo.
Nel 1923 Giacomo Lombardi, tornato dagli Stati Uniti, ebbe modo di prendersi cura della comunità di Messina per qualche mese e l'anno successivo (1924), nel corso di un'ultima visita prima di rientrare definitivamente in America, costituì come Ministro di Culto il fratello Carmelo Crisafulli (foto a sinistra).
Carmelo Crisafulli era nato a Enna il 31 Agosto del 1896 ed aveva, quindi, ventotto anni quando gli fu conferito l'incarico di guidare la comunità di Messina.
La sua chiamata al ministerio fu a dir poco singolare: durante una riunione di culto improvvisamente il fratello Lombardi, sotto il carisma della "Parola di Sapienza", chiese se ci fosse qualcuno di nome Carmelo Crisafulli. Un giovane, da poco convertitosi all'Evangelo, molto timidamente rispose: "Sono io"; "Bene", disse Lombardi, "vieni avanti perché il Signore ti chiama ad essere l'anziano di questa Chiesa".
I due non si conoscevano, ne si erano mai parlati prima.

Le persecuzioni

Il fratello Crisafulli guidò la comunità per quarantotto anni, fino alla sua morte avvenuta il 17 Giugno del 1972. In quegli anni la Chiesa crebbe di numero e l'Evangelo si propagò nonostante fossero anni molto travagliati a causa del mancato riconoscimento da parte dello Stato della libertà di Culto, delle persecuzioni fasciste, della iniqua legge Buffarini-Guidi che definiva il Culto Pentecostale "contrario all'ordine sociale e nocivo all'integrità fisica e psichica della razza".
Ma la fede in Gesù era così forte e viva che allontanava la paura di impegnarsi contro tutti coloro (forze dell'ordine e religiosi) che intendevano vietare la celebrazione dei Culti. Il fratello Crisafulli, insieme ad altri, fu arrestato e mandato al confino.
In quel tempo le riunioni si tenevano di casa in casa, e ciò fino alla caduta del fascismo.

 Dal dopoguerra...

Finita la guerra si trovò un locale in Via del Tirone, dove si celebrarono i culti fino al 1946.
Nel 1947 la comunità si trasferì in un locale situato all'inizio del Viale Europa, il Lido del Sud, dove rimase fino al 1953/54.
Successivamente, con l'aumento dei convertiti si rese necessaria una sede più grande, la quale venne individuata in Via Taormina, nei pressi del "Celeste".

Fu qui che si formò la prima Scuola Domenicale (di cui abbiamo una foto di una classe). Le lezioni si tenevano ogni Domenica, un'ora e mezza prima del Culto.

Ma la comunità continuava a crescere di numero e ben presto anche questi locali si rivelarono inadeguati.Si decise di acquistare un terreno in Via Carrubbara, Salita Villa Contino, dove si costruì una grande chiesa, la cui dedicazione avvenne nel 1959.

Qui, nel 1970, si ebbe un grande risveglio e oltre cinquanta credenti di ogni età realizzarono l'esperienza della Pentecoste essendo battezzati nello Spirito Santo.
Nel 1972, alla morte del fratello Crisafulli, il caro servo di Dio che negli anni aveva saputo imprimere un rinnovato amore con le sue vibranti e toccanti predicazioni, si ebbe una alternanza di incarichi per un periodo di circa quattro anni.
Nel Marzo del 1976 è la pasturanza della è stata affidata al pastore Giuseppe Melluso.

 

Giuseppe Melluso è nato a Napoli il 15 Gennaio 1941 ed è cresciuto nella sua città fino a quando, sentendo pressante la chiamata alla predicazione dell'Evangelo, si trasferì in Inghilterra. All'Istituto Biblico di Londra dove ha approfondito lo studio e la conoscenza della Parola di Dio, oltre ad imparare la lingua inglese.

Tornato in Italia gli venne conferito un primo incarico presso la comunità di Ascoli Piceno e successivamente si trasferì ad Agrigento. Nel 1976 gli fu affidata la comunità Messina.

Sotto l'impulso evangelistico del fratello Melluso vennero organizzate culti all'aperto e tende evangelistiche poste in varie parti della città, e nel corso del suo ministerio trentennale il Signore gli ha dato grazia di vedere un notevole aumento di conversioni, tanto che il luogo di culto si è rivelato essere non più sufficiente.Così, dopo aver acquista

to un vasto appezzamento di terreno sul Viale Camaro, oggi Viale della Marina Russa nei pressi dello svincolo Messina Centro, venne costruito un nuovo locale, con annesso un ampio parcheggio ed aule per la Scuola Domenicale, la cui dedicazione è avvenuta nel 1989; abbiamo le foto della chiesa in costruzione, una foto della riunione di dedicazione, e una foto della chiesa completata.

 

 

 

 

 

 

 

Dall'ottobre del 2010 il pastore della chiesa è Vito Nuzzo, che ha proseguito ed intensificato il lavoro di evangelizzazione nei vari quartieri della città. Gruppi di fratelli e sorelle, membri della comunità, settimanalmente, sopratutto la domenica mattina, durante tutto l'anno svolgono riunioni all'aperto.

Inoltre, utilizzando i moderni mezzi di comunicazione, si è ripreso il lavoro, avviato durante gli ultimi anni del pastorato precedente, della RadioWeb, la cui sede è in dei locali adibiti all'interno della struttura della Comunità, dove ogni giorno a tutte le ore, vengono trasmesse predicazioni, musica, programmi per diffondere la Parola di Dio fino alle estremità della Terra.

RadioEvangeloItalia, questo il nome dell'emittente, il cui link è tra i menu di questo sito ed al quale potrete collegarVi, trasmette ormai da alcuni anni, anche le dirette del Culto Domenicale, che si tengono nella comunità, di ogni terza domenica del mese.

Ulteriormente è stato creato un canale Youtube, AdimessinaTV, dove vengono raccolte e pubblicate molte delle riunioni ed appuntamenti speciali che si svolgono nella comunità ADI di Messina.

E disse loro: «Andate per tutto il mondo, predicate il vangelo a ogni creatura. (Marco 16:15)

Dio Vi benedica

 

 

 

Don't have an account yet? Register Now!

Sign in to your account

I cookie rendono più facile per noi fornirti i nostri servizi. Con l'utilizzo dei nostri servizi ci autorizzi a utilizzare i cookie.
Maggiori informazioni Ok Rifiuta